Decreto Legislativo 15 marzo 2011 n.131 inviata da BPOL@poste.it a clienti@poste.it

E' l'ultima furbata : una email con oggetto "Decreto Legislativo 15 marzo 2011 n.131" ed inviata da BPOL@poste.it a clienti@poste.it .
Questo il testo :
Gentile CLIENTE,
Desideriamo informarti, ai sensi del Decreto Legislativo 15 marzo 2011 n.131 sulla conoscenza dei clienti,
tutte le banche sono tenute ad aggiornare i dati identificativi dei tutti  clienti.
A questo proposito, si prega di compilare il modulo allegato.
Per aiutare a identificare le informazioni che ha bisogno di aggiornamento, il modulo è allegato a questa email.
Per proteggere il vostro interesse, nel caso in cui fino al 15 aprile 2011 non ha fatto compilare il modulo allegato, ci riserviamo il diritto di limitare temporaneamente l'esecuzione di alcune operazioni sul tuo conto.
Attende con interesse il completamento di questo modulo vi assicuriamo la nostra considerazione
.

In allegato c'è il file trappola : Modulo Sicuro.htm da scaricare e compilare.
Sembra tutto ok : nel file htm c'è un form con i campi collegati al sito https://registrazioneretail.poste.it/
quindi si ha la convinzione che i dati inseriti vengano veicolati su piattaforma sicura https delle poste.it.
Ma al momento dell'invio , pensate un pò , i vostri dati sembrano inviati a poste.it ma dietro il tastino si nasconde un server russo : http://pda.tbanya.ru/.poste/cacat-poste.php

Diffidate sempre delle richieste delle vostre credenziali di accesso fatte a mezzo e-mail.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Facebook Twitter RSS