Il digitale terrestre diventa obbligatorio anche in Campania

Il digitale terrestre diventa obbligatorio anche in Campania

È partita la corsa all’acquisto della tv ultratecnologica o del decoder in saldo: entro la fine del 2009 anche in Campania sparirà la televisione analogica ed i programmi potranno essere visti solo attraverso il digitale terrestre. Sarà perciò necessario avere apparecchi televisivi di nuova generazione per guardare la tv, oppure comprare un decodificatore da collegare al vecchio televisore…altrimenti non si vedrà più nulla.
La rivoluzione della tv è partita in Sardegna dallo scorso dicembre. Ora la novità sbarca sullo Stivale: il cambiamento che viene chiamato ‘switch off’ approderà, gradualmente, in tutta la Nazione e terminerà nel 2012, data ultima imposta dalle normative europee. La tabella del cambiamento tecnologico prevede che la Campania passerà al digitale terrestre tra novembre e dicembre di quest’anno e più nello specifico tra l’1 ed il 16 dicembre 2009.(irpinianews)

SMS gratis da cellulare
Non ci credi? Prova!

Esattamente (update del 22-11-09) ecco le date (pubblicate su http://www.decoder.comunicazioni.it/) :
  • 1-2 dicembre : Napoli e provincia, Caserta e provicnia;
  • 3-4 dicembre : Salerno e parte della provincia;
  • 9-10 dicembre : Avellino e provincia, comuni della Valle dell’Irno;
  • 11 dicembre : Benevento e provincia;
  • 14 dicembre : comuni del Vallo di Diano;
  • 15 dicembre : comuni del Cilento

Oltre alla Sardegna , dunque , altre cinque Regioni, e cioè Valle d'Aosta, Lazio, Campania, Trentino-Alto Adige e la parte occidentale del Piemonte dovrebbero trasformarsi da analogico a digitale.
Per chi non si fosse ancora organizzato consiglio di valutare i fondi per l’acquisto di decoder
In particolare : è stato disposto – a decorrere dal 10 settembre 2009 - il contributo statale,
dell’importo di € 50, per l’acquisto di un decoder digitale interattivo, rivolto ai cittadini in
regola con l’abbonamento alla RAI, con reddito pari o inferiore a € 10.000 e di età pari o
superiore a 65 anni.
Update 17/07/2009
La Regione Campania ha attivato un un call center, al numero verde 800.022.000, che offre tutte le informazioni necessarie sul passaggio al digitale,
Il 14 ottobre 2009 in 252 comuni campani (circa 4.800.000 abitanti) si realizzerà la prima fase del processo di transizione al digitale, con il passaggio alla nuova tecnologia di Rai Due e Retequattro (cd. switch over).
Risorse :
Scheda switch-over Campania (dim.: 58 kbyte)
Elenco Comuni interessati allo switch-over (dim.: 41 kbyte)
Mappe regionali con l'indicazione dei comuni interessati (dim.: 622 kbyte)
Update 03/08/2009
La Regione Campania mette a disposizione 10 milioni di euro per la conversione tecnologica delle emittenti locali al digitale terrestre - pubblicato il bando.
Update 25/09/2009
Con l'avvicirarsi dello switch off del 14 ottobre , non è facile districarsi tra le innumerevoli offerte per i decoder in circolazione.
Giusto per avere una idea si tenga conto che è possibile acquistare un decoder digitale terrestre per circa 25 euro (Decoder nilox DGTV NX-DT30)
Intanto la regione campania pubblica il prezzario di riferimento per le installazione a cui i tecnici della camapnia dovranno attenersi :
I prezzi indicati sono comprensivi di IVA
• Installazione decoder standard € 25,00
• Installazione max 3 decoder € 35,00
• Impianto singolo standard (Larga banda - Palo zincato m.4 - staffe - Cavo max 30m) € 120,00
• Impianto singolo standard + amplificatore € 150,00
• Impianto singolo standard + amplificatore + 2^ antenna € 180,00
• Impianto satellitare (cavo max 30m.) € 120,00
Update 1/12/2009 
Per la verifica dei Canali RAI ricevibili nel proprio comune è possibile consultare questo link : http://www.raiway.it/index.php?cat=71 , 
La Rai mette a disposizione anche un numero verde per informazioni, segnalazioni di interferenze ed anomalie : 800 111 555 , attivo dalle 8.00 alle 23.00.

Mentre per poter conoscere la data esatta di spegnimento del segnale nel proprio Comune di appartenenza sufficiente comporre il numero verde 800/022000 del ministero dello Sviluppo economico, attivo dal dal lunedì al sabato, festivi esclusi, dalle 8 alle 20. Potrete contattare lo stesso numero anche per segnalare eventuali problemi.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Facebook Twitter RSS