Spiati dalla pubblicità online

Un'indagine commissionata dal New York Times a comScore, società di ricerche specializzata sul panorama Internet, rivela:

i grandi del Web tengono d'occhio la navigazione degli utenti, ne tracciano un profilo e in base all'identikit medio ottenuto propongono pubblicità mirata.
Tutto ciò, secondo comScore, si traduce con la bellezza di oltre 200 miliardi di dati personali riguardanti l'attività Internet (data transmission events) raccolti ogni mese dalle cinque maggiori società del Web: Yahoo, Google, Microsoft, AOL e MySpace.

Nel dettaglio, nell'indagine che ha coinvolto 15 società in totale, Yahoo! ha raccolto la bellezza di 110 miliardi di informazioni (811 ad utente), MySpace 1.229 a navigatore, Aol 610, Google 578, Facebook 525, Microsoft 355, Ebay 201 e Amazon 87.

La più ''discreta'' del lotto è invece risultata Wikipedia con 16.
vedi jugo.it

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Facebook Twitter RSS