4000 Italiani denunciati per download illegale

Quasi 4000 italiani utilizzatori di programmi p2p sono stati raggiunti da una richiesta di pagamento da parte della Peppermint , una casa discografica tedesca, per aver posto in condivisione un brano di Mousse T in violazione dei diritti di copyright.

La casa discografica ha individuato gli IP degli utenti condivisori , poi ha obbligato i gestori di servizi internet italiani, tramite un ricorso depositato presso il Tribunale di Roma, a rivelarne l’identità.

Infine ha indirizzato a ciascun utente, tramite uno studio legale, una raccomandata di diffida, intimando la cancellazione del file dal proprio disco fisso ed il pagamento di 330 €. per evitare azioni in giudizio.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Facebook Twitter RSS